finanziamenti e ricerca
PMI: in G.U. l’agevolazione con voucher per l’ammodernamento tecnologico

‘intervento, previsto dal D.M. 23 settembre 2014 del Ministero dello Sviluppo economico, è finalizzato a sostenere, tramite contributi in forma di voucher di valore non superiore a 10.000 euro, la digitalizzazione dei processi aziendali e l’ammodernamento tecnologico delle micro, piccole e medie imprese.

L’ammodernamento tecnologico riguarda specificamente, l’acquisto di software, hardware o servizi che consentano:
- il miglioramento dell’efficienza aziendale;
- la modernizzazione dell’organizzazione del lavoro, tale da favorire l’utilizzo di strumenti tecnologici e forme di flessibilità, tra cui il telelavoro;
- lo sviluppo di soluzioni di e-commerce;
- la connettività a banda larga e ultralarga;
- il collegamento alla rete internet mediante la tecnologia satellitare, attraverso l’acquisto e l’attivazione di decoder e parabole, nelle aree dove le condizioni geomorfologiche non consentano l’accesso a soluzioni adeguate attraverso le reti terrestri o laddove gli interventi infrastrutturali risultino scarsamente sostenibili economicamente o non realizzabili;
- la formazione qualificata, nel campo ICT, del personale delle suddette piccole e medie imprese.
Il decreto si occupa di definire nel dettaglio chi sono le imprese beneficiarie , le attività, le pese agevolabili nonché le modalità operative da seguire dalla presentazione delle domande all’erogazione, monitoraggio ed eventuale revoca dell’agevolazione.
Inoltre è previsto che le istanze dovranno essere presentate, nel periodo di apertura dello sportello che sarà fissato con successivo provvedimento direttoriale del Ministero dello Sviluppo economico, esclusivamente per via telematica, attraverso l’apposita procedura informatica resa disponibile sul sito Internet del Ministero (www.mise.gov.it).
No comments so far!
Leave a Comment